Politica

All’Italia serve spirito di squadra

L’Italia è il paese più bello del mondo, su questo non ci piove. Sono tantissime le bellezze del nostro paese di cui ci vantiamo all’estero: il Colosseo a Roma, la Torre di Pisa, la laguna di Venezia, i dolci della Sicilia, la lista potrebbe ancora continuare.

C’è, però, una cosa che al nostro paese manca e per la quale potremmo imparare tantissimo da altri paesi che, da questo punto di vista, sono anni luce davanti a noi: il gioco di squadra, quello spiriti combattivo e unico che spinge ad andare avanti piuttosto che a rimanere fermi o, peggio, muoversi come i gamberi.

Partiamo dalla politica, il gioco che chi sta al Governo fa ogni giorno è principalmente quello di incolparsi a vicenda. Se parli con uno di sinistra, ti dirà che la colpa dei mali italiani derivano dalla destra, se invece parli con uno di destra ti dirà che, invece, la colpa e il marcio stanno a sinistra.

Se si segue una seduta del Parlamento, a volte, si finisce per arrabbiarsi solo, quando si sentono i politici prendersi a maleparole, offendersi e darsi dell’incapace.

Qualunque decisione venga presa da una parte, è immediatamente criticata dall’altra.

Per non parlare poi dei politici che cambiano bandiera così come cambia il vento.

Insomma, lo spirito di squadra non sappiamo neanche cosa sia. Eppure, ai nostri politici farebbe bene un po’ di sano gioco di squadra, un po’ di quella attività di team building che le aziende di ogni ordine e grado nel nostro paese fanno perché sanno che è importante.

La team building consiste nel portare i dipendenti di un’azienda a concorrere per un obiettivo comune, al di fuori dell’azienda però: il teatro, un’avventura, una caccia al tesoro. Insomma, si fa fronte comune per cercare di risolvere un problema e arrivare al traguardo. Questo affiatamento verrà poi riportato a livello aziendale.

Immaginate ora una politica che giochi unita sulle leggi più importanti, che guardi principalmente al bene del paese e non a rimanere incollati su quella poltrona, che una volta che ce li metti non si spiccicano più. Immaginate tutto questo in Italia e, perché no, portatelo anche nel resto d’Europa. Sarebbe bellissimo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *